Perchè partecipare ai miei corsi sulla Consulenza di Immagine?

Mie care Regine,

è con grande orgoglio che vi annuncio, che dopo le prime due sessioni di corsi già preventivate in collaborazione con Itinere Servizi Culturali, si è aggiunta una terza sessione che si svolgerà nel mese di Maggio 2017.

Potete trovare tutte le informazioni sulla pagina Corsi in partenza ; spero con questa terza sessione di venire incontro alle richieste di molte ragazze residenti in zona Carpi (MO) e dintorni e di tutte quelle ragazze che trovavano più comodo un orario in fascia serale.

Devo dire di essere molto contenta di questa cosa, perché quest’anno c’è stata davvero una bella risposta da parte vostra, siete state curiose e vi siete messe in gioco e devo dire che non è da tutte!

Infatti molto spesso la mia professione viene vista con molta diffidenza, perché non tutte sono disposte a farsi dare consigli in merito all’abbigliamento e all’immagine, è una cosa molto personale, quasi viscerale.

Invece, con mio grande stupore , mi sono ritrovata a contatto di settimana in settimana con delle ragazze fantastiche, che hanno cercato di migliorarsi già dalla prima lezione  e hanno provato subito a mettere in pratica i miei consigli.

 

 

Alcune di loro erano felici di essersi ritagliate uno spazio solo per se stesse, il mio corso era diventata una “coccola”, qualcosa che si concedevano per ritrovare la femminilità perduta.

Altre si sentivano da sempre “negate” nel modo di approcciarsi all’abbigliamento e pertanto imparare le regole base dell’abbinamento dei capi, veniva visto come qualcosa di “quasi miracoloso”!!

La lezione che da sempre ha più successo è quella dove eseguo a tutte le partecipanti l’analisi del colore ; la scoperta della propria palette di riferimento e dei colori amici desta sempre molta curiosità!

E’ bello vedere come tutte le ragazze partecipano all’analisi l’una dell’altra e comprendono davvero la differenza che ciascun colore crea sull’incarnato del proprio viso.

Alla fine di ogni corso quello che più di tutto mi ha ripagata sono stati i sorrisi di chi si è riscoperta di nuovo femminile e di chi finalmente ha ricominciato ad indossare la gonna, capo che sempre più spesso vedo scomparso nell’armadio di ogni donna!!

Vi aspetto quindi numerose a quest’ultima sessione di corsi della stagione insieme ad Itinere Servizi Culturali.

Per i prossimi corsi dovrete aspettare questo autunno!

A presto Ragazze,

Marisa

 

 

Outfit da Swap: Pink Power

si è appena concluso l’ ultimo SWAP PARTY ispirato a Victoria’s Secret e devo dire che è stata una serata fantastica!
Se siete curiose, a breve Valentina posterà l’articolo e le foto della serata!
STAY TUNED!
Ma passiamo ai look creati con capi presi durante gli swap: è con gioia che oggi vi presentiamo un outfit super colorato e glam.
Con queste bellissime giornate di sole viene voglia di sfoggiare look colorati!
Oggi abbiamo abbinato due bellissimi colori che in questa primavera-estate 2017 sono davvero un MUST HAVE!
Quali?
Ovviamente il ROSSO e il FUCSIA, molto audace e molto cool!

IMG_3485

IMG_3457

IMG_3486

IMG_3451

IMG_3475

IMG_3477

MODELLA: Alessia Palmisano
FOTOGRAFA: @ILENIASUGAR
Trovo questo look davvero favoloso!
E pensare che Alessia ha trovato questo vestito nel reparto BASIC durante lo swap party ispirato a Chanel:
Oggi vi lascerò qualche dritta per indossare anche voi un look così:
“L’outfit che indossa Alessia questa settimana è veramente favoloso! Oltre tutto questo look mi consente di parlarvi di due argomenti: l’abbinamento dei colori e l’utilizzo del color block.
Ma iniziamo parlando della vestibilità di questo look, che può essere facilmente ricreato da ognuna di voi, indipendentemente dalla fisicità.
Enfatizzare il punto vita, tramite l’utilizzo della cintura è molto indicato sia per le triangolo che le clessidre.
Anche voi ragazze dalla fisicità a mela potete utilizzare questa tecnica, l’importante è che la cintura venga indossata ad altezza costole e non punto vita.
Questo abbinamento di colore potrebbe al primo sguardo risultare un azzardo, ma in realtà non è così: effettivamente, molte regole sugli abbinamenti di colore sono state sdoganate negli ultimi anni!
Fino a poco tempo fa non ci saremmo mai sognate di abbinare fucsia e rosso, oppure blu navy e nero, marrone e nero.
Sulle passerelle però tutte queste regole non vengono più seguite da tempo, anche marchi come Yves Saint Laurent hanno superato questa problematica, facendo passare così il messaggio che la moda è sperimentazione e originalità.
L’importante è mantenere come sempre un certo buon gusto!
Per quanto riguarda la tecnica del color block, cioè l’utilizzo di stacchi di colore nei nostri outfit, dobbiamo anche qui seguire alcune semplici regole: sì perchè questi stacchi di colore in realtà enfatizzano molto la zona in cui sono collocati, di conseguenza, dovremmo utilizzarli solo nella zona del nostro corpo che è più piccola o più magra.
Un look in color block può essere creato sia con l’uso di accessori, come in questo caso la cintura, oppure con i colori presenti sui nostri capi.
Prendiamo l’esempio di un tubino o abito bicolor: se lo stacco tra i due colori rimane ad altezza del punto vita è ottimo per clessidre e triangolo.
Al contrario, una fisicità a mela dovrebbe avere questo stacco di colore appena sotto il seno e inoltre preferire il colore più scuro nella parte alta e quello più chiaro nella parte bassa.
Da evitare stacchi di colore sui fianchi per le triangolo, in quanto andrebbero di molto a enfatizzare questi ultimi, ma la fisicità a rettangolo, al contrario, non avrà di questi problemi.
Anzi, la fisicità a rettangolo può sfruttare a proprio vantaggio questa tecnica utilizzando anche più stacchi di colore in un outfit, in modo da rendere più morbida la figura generalmente androgina.”
 Durante l’ultimo Swap ho fatto l’analisi dei colori donanti alle partecipanti.
E’ stato davvero molto interessante mostrare alle ragazze come un colore può valorizzarti oppure invecchiarti…accostando i drappi di colore uno dopo l’altro la differenza è lampante!
Un’altra super star della serata è stata Rossella che con i suoi make up ha fatto impazzire le partecipanti!
Vediamo cosa ha preparato oggi per noi:
IMG-20170411-WA0003.jpg
” Per cominciare ho steso un primer sul viso e occhi. Ho scaldato l’incarnato con una BB cream medium effetto bronze, ho proseguito con un velo di cipria sulla zona T e sul contorno occhi dopo aver steso un correttore liquido di una tonalità più chiara.
Con la terra abbronzante ho creato una leggera ombreggiatura sugli zigomi partendo dall’orecchio e ho proseguito con un tocco di blush rosato al centro.
Per lo sguardo ho steso un ombretto di colore fucsia sulla palpebra mobile, evitando l’angolo interno perchè poi andrò ad applicarci un’illuminante.
Ho intensificato la parte esterna con un ombretto nero, ho creato una riga di eyeliner in penna per definire i caratteri e la forma dell’occhio e applicato nella rima interna una matita nera e un ombretto fucsia nella rima esterna.
Come sempre tanto mascara! Non deve mai mancare!
Per le labbra ho steso una tintura a lunga tenuta color fucsia con il suo lucido per evitare che si andasse a seccare sulle labbra.
Se volete un effetto a lunga tenuta vaporizzate un pò di fissante make up sul viso!”
20170412_171001.jpg
Anche per oggi il look è stato creato e spero vi sia piaciuto!
Con la rubrica ci aggiorniamo la settimana prossima!
Vi auguriamo una felice e fashion Pasqua!
Un bacio ragazze!
Valentina, Ilenia, Marisa e Rossella

Ispirazione di stile: Abbinare due fantasie

Mie care Regine,

la Rubrica Ispirazioni di stile di oggi è dedicata all’abbinamento delle fantasie e più precisamente, come abbinare due fantasie completamente differenti tra loro.

Avevamo già parlato diffusamente di questo argomento nel post Come abbinare due fantasie , ma nel post di oggi vorrei ricreare degli esempi concreti per ogni tipologia di fisicità.

Come sempre, potrete cliccare sul link che trovate sotto ogni foto per poter visionare anche i marchi dei capi proposti e che fanno tutti parte delle collezioni di questa stagione.

Cominciamo dalla fisicità a clessidra: questo look vede l’accostamento di una fantasia a micro pois nella parte superiore e una fantasia a fiori per quanto riguarda la gonna. L’abbinamento è riuscito in quanto il fondo di entrambe le fantasie rimane nelle nuance del rosa.

La blusa può essere utilizzata o dentro la gonna, oppure fuori, evidenziando il punto vita con una culisse.

Ho deciso poi di utilizzare il colore beige della fantasia  della gonna a ruota per scegliere gli accessori; in questo modo addirittura sono riuscita ad abbinare una terza fantasia, quella animalier delle scarpe.

 

 

Per quanto riguarda la fisicità a mela, ho optato per un abbinamento nei toni del blu e dell’azzurro: il segreto è quello di creare armonie nei colori anche se le fantasie che scegliamo sono diverse.

La fantasia a righe verticali dei pantaloni ci aiuta a slanciare la figura, mentre la fantasia della blusa in toni più scuri, ci consente di sgonfiare il busto, utile soprattutto per voi ragazze con molto seno.

Anche in questo caso ho scelto di cambiare colore con gli accessori, abbinando delle decollétes rosse e orecchini in tinta.

 

 

Voi ragazze dalla fisicità a rettangolo potete trarre molto vantaggio dalla scelta di due fantasie diverse, perché questo vi aiuta a gonfiare molto la figura, in special modo se le fantasie sono di grandi dimensioni.

Proprio per questo ho scelto dei pantaloni palazzo in fantasia floreale e una camicia a righe larghe: in questo caso specifico ho abbinato uno dei colori presenti nei pantaloni per la scelta del colore della camicia.

Potete così scegliere anche i colori degli accessori, legandoli sempre alle fantasie presenti nell’ Outfit.

 

 

Per voi ragazze Triangolo invertito ho usato la stessa tecnica ma al contrario: ho usato uno dei colori presenti nella blusa (presente in minor percentuale) per scegliere il colore dei pantaloni.

La scelta della blusa con fantasia su fondo scuro e lo scollo a V ci aiuta a sgonfiare il busto, mentre il pantalone in colore acceso è utile per mettere in risalto le gambe

La scelta degli accessori poteva essere più sobria, lo ammetto, scegliendo un total black; ma la borsa gialla e gli orecchini creano un look fresco e divertente e mi piaceva molto l’effetto finale!

 

 

Infine, per voi ragazze dalla fisicità a triangolo, ho scelto un abbinamento con colori simili nelle due fantasie, che creano una buona armonia: per la blusa ho scelto un modello accollato e con ruches sulle maniche, ottimo escamotage per valorizzare il busto che in genere risulta più piccolo della parte inferiore del corpo.

La gonna a ruota, oramai lo sapete, è la vostra alleata numero uno per aiutarvi a nascondere i fianchi, ma allo stesso modo è elegantissima in questo tessuto prezioso, regalandovi un perfetto look anni ’50.

Gli accessori ben si abbinano a questo Outfit molto chic e ricercato.

 

 

Allora, vi sono piaciuti questi nuovi look?

Abbinare due fantasie insieme spero che non sia più un arcano irrisolvibile!

Per qualsiasi consiglio, sapete che potete farmi tutte le domande che volete commentando questo post.

Alla prossima Ispirazione!

A presto

Marisa

 

Outfit da Swap: Mantella, come rendere un look sofisticato

Mie care Regine,

un altro trend di questa stagione è il FLOREALE in tutte le salse, forme e colori.
Infatti come sono sbocciati i fiori nei campi, sono sbocciati anche in tutti i negozi.
Sfido a trovare un negozio senza un capo floreale…è davvero un’ invasione!
Anche i capi spalla si trasformano, prendendo le sembianze di mantelle o kimoni.
Davvero molto utili quando di giorno fa troppo caldo per indossare la giacca.

Alessia è riuscita a swappare entrambi e abbiamo creato un look da giorno davvero molto sbarazzino e di grande tendenza.
GONNA e MANTELLA: STRADIVARIUS

IMG_3365

IMG_3355

IMG_3348

IMG_3366

MODELLA: Alessia Palmisano
FOTOGRAFA: @ileniasugar
Il mio prossimo SWAP PARTY si terrà lunedì 10 aprile, clicca qui per vedere l’evento!
Il tema sarà VICTORIA’S SECRET  😉 ! Davvero da non perdere!
Ed ecco i miei consigli  per indossare al meglio la mantella:
“Il look che indossa oggi Alessia è veramente la sintesi di questa stagione primaverile: sì perché è facile iniziare a scoprirsi non appena giungono le prime giornate calde, ma allo stesso tempo ci sono sempre numerosi sbalzi di temperatura, per cui è sempre meglio avere a portata di mano qualcosa che possa scaldarci non appena tramontato il sole.
Alessia, invece di optare per il classico trench o spolverino, ha preferito nel suo outfit una calda mantellina in lana.
Ma andiamo ad analizzare questo capo, in base alla vestibilità che può avere sulle varie fisicità:
sicuramente il modello utilizzato da Alessia è molto indicato per chi ha un busto piccolo e con poco seno: infatti la linea orizzontale che questa mantellina crea sul busto tende ad allargare quest’ultimo, così come la lana , in grosse trecce tende a gonfiarlo ; quindi da evitare assolutamente per chi ha molto seno!
Così come il modello che vedete in questa foto:

ralph lauren

Ralph Lauren

 

Anche questo modello è adatto solo a chi ha un busto minuto e seno contenuto, perché contrariamente ci si andrebbe solo a infagottare e il nostro fisico non sarebbe affatto valorizzato!
E quindi, qual’è la soluzione per chi ha molto seno?
Basterà scegliere una mantella aperta sul davanti, come un cardigan, in modo che i lembi della stessa scendano verticalmente : in questo modo andremo di molto a snellire il nostro busto!

the fashion spot

The fashion spot

 

E’ sempre solo una questione di illusioni ottiche: post dopo post imparerete ad usare tutte le tecniche di camouflage!”
Rossella, make up artist, invece oggi ci ha preparato un make up molto particolare e colorato adatto per queste giornate primaverili:
IMG-20170404-WA0001

 

” Ho iniziato il make up con una base idratante e un primer occhi per fissare la sfumatura dell’ombretto.
Ho definito le sopracciglia con un ombretto in crema concentrandomi sull’arcata sopraccigliare.
Ho creato un leggero baking di chiaroscuro sul volto con il beige al centro per dare luce al viso e una terra più scura nei contorni per un effetto contouring.
Partendo dalla palpebra mobile ho utilizzato un colore avorio e ho sovrapposto sfumandolo un ombretto color marsala. Ho angolato con un pennellino da sfumatura un ombretto blu notte andando a creare maggiore profondità allo sguardo.
Ho creato un punto luce nell’angolo interno dell’occhio con un rosa caldo, mentre ho illuminato la punta con un oro chiaro.
Ho creato una riga di matita sottile nella rima interiore e superiore e sfumato ancora con l’ombretto blu notte, andando a creare una linea distaccata ai bordi dell’occhio.

IMG-20170403-WA0011

 

Ho terminato il make up con un rimmel nero, un blush rosato e un rossetto rosa nude e fissato il make up con un fissante a lunga tenuta.”

 Davvero favoloso! Non so voi ma io imparo sempre un sacco di cose nuove scrivendo questi post e cerco sempre di ricreare i make up proposti da Rossella.
Rossella è la make up artist ufficiale dei miei swap party, se volete farvi truccare da lei basta solo partecipare 😉 !
Se volete avere dei capelli perfetti invece, Ilenia ha appena testato dei prodotti Garnier…seguitela su Instagram: @ileniasugar
20170404_191846
Ci vediamo al prossimo look girls!
Kiss kiss
Valentina, Ilenia, Marisa e Rossella

Come scegliere l’abito da sposa in base alla fisicità

Mie care Regine,

con la Primavera inauguriamo anche la stagione dei matrimoni e siccome settimana scorsa ho partecipato alla fiera RoccaSposi a Reggiolo (RE), ho deciso di parlarvi di come scegliere l’abito da sposa in base alla vostra fisicità.

Spesso sottovalutiamo che la riuscita del vostro giorno più bello è data soprattutto dalla capacità di resistere inguainate nel vostro abito da sposa senza sforzi, senza sentirci soffocate dal corpino oppure a disagio perché segna laddove non dovrebbe.

 

Proloco Reggiolo

 

In fiera a Roccasposi

 

Iniziamo dalla fisicità a Clessidra: l’abito perfetto per voi è sicuramente il modello con cintura in vita, a  trapezio oppure a sirena se volete che le vostre curve siano ben in evidenza.

Evitate un corpino troppo elaborato se avete molto seno e sceglietelo con lo scollo a V , asimmetrico oppure a cuore.

 

matrimonio.pourfemme.it

 

matrimonio.pourfemme.it

 

Per voi ragazze dalla fisicità a mela, consiglio la scelta di un abito corto oppure in alternativa può essere adatto anche uno stile principesco, a patto che non sia molto elaborato e che sia segnato sotto il seno (stile impero).

Bene lo scollo a V oppure a cuore.

 

matrimonio.pourfemme.it

 

matrimonio.pourfemme.it

 

Per le fisicità a triangolo la scelta va dal modello con gonna ampia, allo stile impero con gonna a campana. L’importante è enfatizzare il punto vita tramite l’utilizzo di una cintura, può andar bene anche una vita alta; assolutamente da evitare il modello a sirena.

Lo scollo è perfetto a cuore e senza spalline e consiglio di prestare particolare attenzione alle maniche: evitate quelle particolarmente elaborate e pronunciate.

 

matrimonio.pourfemme.it

 

matrimonio.pourfemme.it

 

Vorrei inoltre precisare che per voi ragazze Petite, cioè basse di statura, l’abito da sposa perfetto  è sicuramente un modello dalla linea a campana, con gonna non troppo ampia oppure un modello corto può fare al caso vostro.

Evitate modelli elaborati e possibilmente strascichi e velo lungo.

Un’alternativa può essere quella di scegliere un modello corto davanti e lungo nella parte posteriore, come ho fatto io!! Se ti sei persa il mio post sull’argomento leggi Scene da un Matrimonio.

 

matrimonio.pourfemme.it

 

matrimonio.pourfemme.it

 

Volevo soffermarmi infine sulla forma rettangolo: penso sia l’unica che possa permettersi gli abiti completamente ricamati , oppure a sirena con le balze nella parte sottostante dell’abito, a patto che siate anche discretamente alte.

E’ forse il modello più difficile da portare!

Per il resto può optare anche lei per gli abiti principeschi o a campana.

 

Wedding forward

 

L’ultimo consiglio che vi do è quello di prestare attenzione particolare anche alla scelta del colore e degli accessori: tenete conto dei vostri colori donanti e ispiratevi ai colori Pantone di questa stagione Primavera Estate 2017!

 

 

Spero che questo sia il primo di una lunga serie di post dedicati al mondo del Wedding: se avete richieste particolari e argomenti che desiderate approfondire, non vi resta che da chiedere, sono a vostra disposizione!

A presto!

Marisa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Outfit da Swap: Rock’n Roll on air

Mie care Regine,
il look proposto oggi è uno dei miei preferiti di Valentina perché, come sapete, lei è molto ROCK INSIDE.
E’ un look molto anni ’50, alla Grease per intenderci.
E abbiamo trasformato Alessia in una Sandy rockeggiante e moderna!!!
Il risultato giudicatelo voi e se vi va aspetto i vostri commenti!

IMG_3396

IMG_3380

IMG_3408

IMG_3387

IMG_3412

IMG_3417

MODELLA: Alessia Palmisano
FOTOGRAFA: @ileniasugar
BOMBER: MARIELLA BURANI ( CAPO SWAPPATO)
GONNA PLISSE’ ARGENTO: ZARA
Trovo sempre incredibile come dei capi morti e sepolti nell’armadio possano ritrovare nuova vita nelle mani di un’altra persona.
E devo dire che questo bomber in questo momento è di grandissima tendenza!
Il prossimo SWAP PARTY si terrà il 10 aprile, vi metto il link di facebook:
Vi aspetto così ci potrete conoscere LIVE!!!
Ma ora passiamo ai dettagli di stile:
” Il look che Alessia oggi ci propone riprende due tendenze che rivedremo ancora in questa stagione Primavera Estate 2017 : il bomber e la gonna plissettata.
Del bomber avevo già parlato diffusamente in questo mio post “in che giacche investire…” e vi ricordo quindi brevemente che è una tipologia di giacca molto difficile da portare!
Negli anni 90 la indossavamo praticamente tutti (anche io!!) ma non sempre con risultati apprezzabili!!
Infatti questa tipologia di giacca tende ad infagottare molto la figura, per cui è adatta solo a chi ha un busto piccolo e poco seno e un punto vita ben segnato: sì perchè, l’elastico sul fondo poggia proprio lì, sul punto vita!! Le triangolo e clessidre le vedo favorite per l’uso di questo capo.
Per cui la sconsiglio a mele e triangolo invertito, in quanto andrebbe a enfatizzare qualcosa che non c’è e inoltre appesantirebbe troppo il busto!
Per le rettangolo è diverso perchè non avendo forme, il bomber le aiuta a “riempire”!
Per quanto riguarda la gonna plissettata, anche lei è vivamente consigliata per triangolo e clessidre; ma inserendo all’interno una maglia/ camicia con scollo a V morbida, da poter “sblusare” , può essere indossata anche da mele e triangolo invertito.
L’importante è che la gonna non sia eccessivamente ampia e sceglietela in tonalità scure e/o opache per utilizzare al massimo l’effetto snellente del colore! “.
Rossella oggi completerà il look con un make up davvero particolare e di grande effetto, un make up grafico steso in maniera “arabeggiante”.
IMG-20170327-WA0001
” Ragazze questo make up può risultare un pò complicato, cerchèro di spiegarvelo nella maniera più semplice possibile.
Partendo dalla base, applichiamo un primer in crema su viso e occhi.
Proseguiamo con un fondotinta liquido steso con la beauty blender, contornando il viso mettendo in risalto gli zigomi con un velo di terra compatta.
Partiamo con gli occhi: sulle palpebre ho steso un ombretto argento e con l’eyeliner in gel ho creato un contorno grafico. Con un pennellino a penna ho sfumato leggermente nella piega dell’occhio.
Partendo dalla parte interna dell’occhio ho illuminato lo sguardo creando una linea fino all’estremità dell’occhio con un eyeliner glitterato.
Matita nera e tanto mascara nero per infoltire le ciglia.
Per le labbra ho scelto di creare una sfumatura graduata partendo col disegnare il contorno labbra con una matita fuxia cercando di marcare il contorno.
Con un rosa più chiaro andiamo a creare una sfumatura verso il centro delle labbra e finiamo col dare un punto luce con un gloss.
Le più audaci ed estrose possono impreziosire il make up con degli strass!”
20170328_191216
Spero che anche questo articolo vi sia piaciuto e ringrazio le mie preziose collaborazioni che rendono possibile la pubblicazione di questi post!
Venite a trovarci al prossimo swap 😉
A presto
Valentina, Ilenia, Marisa e Rossella

Come abbinare due fantasie

Mie care Regine,

come promesso la scorsa settimana, in questo post parliamo di come fare ad abbinare due fantasie differenti all’interno dei nostri Outfit.

Fino a qualche anno fa, non ci saremmo nemmeno poste questa domanda, perché le rigide regole della moda, imponevano dei diktat molto chiari al riguardo: per esempio non si potevano abbinare fantasie grandi e piccole nello stesso Outfit.

Oggi ormai c’è la più totale e assoluta libertà di esprimersi nell’utilizzo dell’abbigliamento, anche se questo non esclude  ovviamente di mantenere un certo buon gusto.

Una delle cose più semplici è abbinare una fantasia ad un capo tinta unita: in genere si sceglie un colore di quelli presenti nella fantasia.

 

Stylehouse.com

 

Il passo successivo è quello di abbinare insieme due fantasie diverse, ma con in comune gli stessi colori.

Righe e pois ,per esempio, è un abbinamento molto usato e molto chic, a mio parere.

 

Vanilla-andvelvet.blogspot.com

 

Wendyslookbook.com

Un’ altra opzione è quella di adottare la stessa fantasia ma con dimensioni diverse.

 

Irene’s closet

La fantasia a righe è quella più facile da abbinare, tant’è che possiamo tranquillamente  considerarla come se fosse colore tinta unita, perché sta bene davvero con tutto: con il maculato, il pitonato, con una stampa floreale.

Il segreto è sempre quello di scegliere gli stessi colori nelle due fantasie, oppure basta che ci sia un colore o più colori  in comune.

 

Olivia Palermo

 

Grace Beauty

 

Eslamoda.com

 

La stampa floreale a sua volta, si sposa benissimo sia con le righe che con i pois, sia scegliendo colori in comune, ma anche abbinando una fantasia colorata ad una fantasia in bianco e nero.

 

Mod Cloth

 

Irene’s closet

 

Who What wear

 

L’ultimo step, quello più difficile e con un più alto margine di errore è quello di abbinare due fantasie che contengono al loro interno colori simili, magari in tonalità diverse dello stesso colore, ma che allo stesso tempo si amalgamano.

E’ il caso di una fantasia maculata, come questa nella foto sottostante, che contiene i colori marrone e beige, mentre il pantalone a pois contiene una tonalità color ruggine, che è una declinazione più rossastra di quello che può essere il marrone.

Spero di essermi spiegata, ma penso che le foto parlino per me.

Come spesso e volentieri vi consiglio, sperimentate, provate, osate!

 

Vanity fair

 

thepolohouse.blogspot.com

 

E una volta che ci avrete preso la mano, riuscirete ad abbinare anche tre fantasie nello stesso Outfit, l’importante è che la visione cromatica d’insieme sia coerente.

 

Elleuk.com

 

Nell’utilizzare le fantasie tenete sempre a mente di utilizzare quelle di piccola dimensione nella parte del vostro corpo che volete minimizzare, al contrario quelle grandi nella parte del corpo da valorizzare.

Se avete domande su questo argomento e sono sicura che ne avete tantissime, scrivetemi nei commenti al post e cercherò di rispondere al meglio a ciascuna di voi!

A presto mie care Regine,

Marisa