Senza categoria

Armonizzare vs Caratterizzare

Mie care Regine,

eccomi tornata tra di voi, avete sentito la mia mancanza?

Io sono tornata piena di energia, e, il motivo, è che da quando mi sono iscritta a ESR Italia e ho ripreso in mano l’approfondimento della mia formazione, sono come galvanizzata e sicura di potercela fare!

Per questo primo post mi sono ispirata a tutta una serie di riflessioni che ho fatto seguendo alcune lezioni della mia nuova scuola; lo so che il titolo può sembrare un po’ criptico, ma presto vi spiegherò il significato.

Come vi dicevo, sono molto entusiasta del mio nuovo periodo di formazione, anche perché, questa scuola, mi sta aprendo gli occhi su molte cose e rispetto ai miei trascorsi e alle mie conoscenze pregresse, mi sento di poter dire che, sicuramente, alla fine di questo percorso, non sarò più la stessa Consulente di prima.

Questa nuova opportunità mi sta cambiando nel profondo, nell’approccio a questa professione, che è tutto fuorchè schematizzazione, come tante scuole precedenti mi hanno insegnato.

Sto scoprendo che la classificazione delle forme del corpo, così come ne ho sempre parlato anche qui sul Blog, non è propriamente corretta e che ci sono tante altre sfumature che non conoscevo.

Fino a questo momento abbiamo sempre parlato di fisicità differenti, con elementi da valorizzare ed altri da minimizzare, quelli che poi noi chiamiamo “difetti”.

Ma in questi mesi, ho iniziato a capire che questa operazione non è propriamente corretta, nel senso che, siamo tutti d’accordo sul fatto che i punti di forza vadano valorizzati.

Al contrario, è giusto cammuffare i difetti? Nasconderli, minimizzarli?

Sono sempre stata convinta di sì fino a questo momento.

Invece ho capito, che il mio atteggiamento in tal senso deve cambiare, in quanto la cosa più importante da comprendere, per le mie future clienti, sarà cosa loro vogliono mostrare di sé stesse.

 

 

Ci sono tantissime donne che hanno già fatto pace con i loro difetti e non si sentono a disagio a mostrarsi così come sono, addirittura mettendo ancora più in mostra le parti di sé, che alcune di noi vorremmo nascondere.

Mi sono resa conto che, alla fine, la cosa più importante è lasciare la libertà di scelta, affinché una cliente possa ritenersi pienamente soddisfatta.

Inoltre ho imparato che le parole possono avere un peso importantissimo in una Consulenza, ed è per questo che da ora in poi, non mi sentirete più parlare di “minimizzare”, ma di Caratterizzare.

Che cosa vuol dire?

Questo vuol dire che qualora una cliente voglia mostrarsi , evidenziando i suoi punti di forza, allora l’aiuterò con tutte le mie conoscenze a Valorizzare i suoi pregi più evidenti, a farglieli riconoscere e sfruttare in maniera soddisfacente.

Allo stesso tempo, tutte le mie clienti che riterranno opportuno non nascondere i loro punti deboli, le aiuterò a Caratterizzare questi punti e a far sì che possano comunque riconoscersi guardandosi allo specchio e piacersi nonostante tutto.

Non ci sarà più nulla da nascondere, se una persona non vuole farlo.

 

 

Per me questa lezione è stata folgorante, perché avevo sempre ritenuto giusto far capire ad una cliente i suoi limiti e consigliarla al meglio per nascondere i propri punti deboli.

Poi è ovvio, che se qualcuna si sentirà più a suo agio adottando le tecniche di Camouflage, ben venga, ma deve essere una scelta consapevole della cliente e deve prendersene tutte le responsabilità.

Il lavoro migliore che posso fare è quello di accompagnare voi ragazze a conoscere tutte le possibilità per scegliere consapevolmente cosa fare con il vostro corpo.

Mi sembra una bella svolta nella mia visione del lavoro, spero che siate d’accordo con me.

Attendo i vostri commenti alla fine del post e con l’occasione voglio ricordarvi che Lunedì 27 Agosto partirà la Newsletter.

Per il mio ritorno ho pensato a qualcosa di frivolo: parleremo di stile e Sex & the city e vi regalerò come sempre un Pdf scaricabile che non potete proprio perdere!

Per cui, iscrivetevi numerose se non volete perdere questa fantastica occasione!

Vi abbraccio,

Marisa

 

 

Annunci

2 risposte a "Armonizzare vs Caratterizzare"

  1. Ciao. Sono moooolto d’accordo con quello che scrivi, da un parte perché noi tutte (chi più chi meno) vede difetti OVUNQUE e si rischia di pesare sulle altre; dall’altra perché se a tizia va bene mostrare i polpacci e magari non sono proprio sottili, andare noi (noi intendo tutte, non solo la consulente d’immagine) a farle venire le paranoie è il colmo. Certo, ci sono aspetti del fisico che se vestiti male gridano aiuto e dire “Fregatene” non basta, ma penso sia bene intervenire con equilibrio e gusto allenato e non con censure. Brava!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.