Guardaroba · Shopping

Rent the Runaway: come immaginare lo shopping del futuro

Mie care Regine,

allora, fatto buono shopping la settimana scorsa?

Spero di sì e che abbiate seguito i miei consigli, aspetto ancora che qualcuna di voi mi mandi una foto con un vestito di Erdem per H&M!

Anche oggi, in ogni caso, parliamo di shopping: non so se in questi giorni avete letto l’articolo che parlava del sito Rent the Runaway.

Se non sapete di cosa parlo, ve lo spiego volentieri.

Rent the Runaway è un sito americano dove potete affittare accessori e abiti griffati. Ma chissà a quali prezzi mi direte voi!

La novità sta proprio qui: è nata una nuova forma di abbonamento, che ci permette a soli 89,00 dollari ( circa 75 ,00 euro) di affittare 4 articoli per un mese intero, che perverranno a casa nostra già freschi di tintoria e pronti per essere utilizzati!

Con questa formula, il sito americano vuole creare una sorta di provocazione e fare concorrenza alle catene low cost, dando così la possibilità a chiunque di indossare un abito Marni o Moschino, senza avere necessariamente un’occasione speciale per farlo.

 

Rent the Runaway

 

Ogni mese, di conseguenza, si rispediscono indietro i capi utilizzati e si può fare cambio con altri quattro e così via.

All’interno della scatola troverete già l’etichetta per rimandarli indietro, senza ulteriori costi aggiuntivi.

E’ sicuramente una soluzione rivoluzionaria, anche perché, se riflettiamo attentamente, ci rendiamo conto che spesso paghiamo la stessa cifra per acquistare un paio di capi low cost, che poi finiscono spesso e volentieri nel dimenticatoio nel nostro armadio.

In questo modo, ci viene offerta su un vassoio d’argento, la possibilità di avere un guardaroba sempre nuovo e di indossare sempre capi di qualità.

Non trascuriamo inoltre il fatto che, di conseguenza, si potrà evitare l’eccesso di consumismo che ormai sembra fuori controllo e aiutare anche i designer emergenti a farsi conoscere.

 

Rent the Runaway

 

Devo dire che questa novità non mi dispiace per nulla, anzi, mi fa pensare che, probabilmente, si potrà davvero salvaguardare quello che sarà il “vintage del futuro”.

Sono in molti a fare la considerazione che andando avanti di questo passo, con le catene low cost che ci sommergono di vestiti diversi e di qualità discutibile ogni settimana, tra vent’anni il business del vintage possa avere un clamoroso tracollo.

 

Rent the Runaway

 

So che alcune di voi staranno pensando che questa novità possa mettere in crisi quello che è si chiama “valore affettivo” di un capo di abbigliamento.

Sicuramente molte di voi hanno nel guardaroba quel capo feticcio, che utilizzano sempre quando devono affrontare una situazione difficile o che le fa sentire protette.

Mi sento di dirvi però che fare un abbonamento mensile di questo tipo non esclude la possibilità di avere comunque nel guardaroba i nostri “capi intoccabili”.

E volete sapere qual’è la buona notizia, che ho tenuto per ultimo?

Se decidete di diventare membre del sito Rent the Runaway e affittando un capo vi rendete conto che proprio non volete restituirlo, potrete acquistarlo sempre sul sito ad un prezzo riservato solo ai soci

Ora voglio proprio sapere cosa ne pensate, attendo fiduciosa le vostre impressioni.

A presto!

Marisa

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...