Come scegliere l’abito da sposa in base alla fisicità

Mie care Regine,

con la Primavera inauguriamo anche la stagione dei matrimoni e siccome settimana scorsa ho partecipato alla fiera RoccaSposi a Reggiolo (RE), ho deciso di parlarvi di come scegliere l’abito da sposa in base alla vostra fisicità.

Spesso sottovalutiamo che la riuscita del vostro giorno più bello è data soprattutto dalla capacità di resistere inguainate nel vostro abito da sposa senza sforzi, senza sentirci soffocate dal corpino oppure a disagio perché segna laddove non dovrebbe.

 

Proloco Reggiolo

 

In fiera a Roccasposi

 

Iniziamo dalla fisicità a Clessidra: l’abito perfetto per voi è sicuramente il modello con cintura in vita, a  trapezio oppure a sirena se volete che le vostre curve siano ben in evidenza.

Evitate un corpino troppo elaborato se avete molto seno e sceglietelo con lo scollo a V , asimmetrico oppure a cuore.

 

matrimonio.pourfemme.it

 

matrimonio.pourfemme.it

 

Per voi ragazze dalla fisicità a mela, consiglio la scelta di un abito corto oppure in alternativa può essere adatto anche uno stile principesco, a patto che non sia molto elaborato e che sia segnato sotto il seno (stile impero).

Bene lo scollo a V oppure a cuore.

 

matrimonio.pourfemme.it

 

matrimonio.pourfemme.it

 

Per le fisicità a triangolo la scelta va dal modello con gonna ampia, allo stile impero con gonna a campana. L’importante è enfatizzare il punto vita tramite l’utilizzo di una cintura, può andar bene anche una vita alta; assolutamente da evitare il modello a sirena.

Lo scollo è perfetto a cuore e senza spalline e consiglio di prestare particolare attenzione alle maniche: evitate quelle particolarmente elaborate e pronunciate.

 

matrimonio.pourfemme.it

 

matrimonio.pourfemme.it

 

Vorrei inoltre precisare che per voi ragazze Petite, cioè basse di statura, l’abito da sposa perfetto  è sicuramente un modello dalla linea a campana, con gonna non troppo ampia oppure un modello corto può fare al caso vostro.

Evitate modelli elaborati e possibilmente strascichi e velo lungo.

Un’alternativa può essere quella di scegliere un modello corto davanti e lungo nella parte posteriore, come ho fatto io!! Se ti sei persa il mio post sull’argomento leggi Scene da un Matrimonio.

 

matrimonio.pourfemme.it

 

matrimonio.pourfemme.it

 

Volevo soffermarmi infine sulla forma rettangolo: penso sia l’unica che possa permettersi gli abiti completamente ricamati , oppure a sirena con le balze nella parte sottostante dell’abito, a patto che siate anche discretamente alte.

E’ forse il modello più difficile da portare!

Per il resto può optare anche lei per gli abiti principeschi o a campana.

 

Wedding forward

 

L’ultimo consiglio che vi do è quello di prestare attenzione particolare anche alla scelta del colore e degli accessori: tenete conto dei vostri colori donanti e ispiratevi ai colori Pantone di questa stagione Primavera Estate 2017!

 

 

Spero che questo sia il primo di una lunga serie di post dedicati al mondo del Wedding: se avete richieste particolari e argomenti che desiderate approfondire, non vi resta che da chiedere, sono a vostra disposizione!

A presto!

Marisa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Outfit da Swap: Rock’n Roll on air

Mie care Regine,
il look proposto oggi è uno dei miei preferiti di Valentina perché, come sapete, lei è molto ROCK INSIDE.
E’ un look molto anni ’50, alla Grease per intenderci.
E abbiamo trasformato Alessia in una Sandy rockeggiante e moderna!!!
Il risultato giudicatelo voi e se vi va aspetto i vostri commenti!

IMG_3396

IMG_3380

IMG_3408

IMG_3387

IMG_3412

IMG_3417

MODELLA: Alessia Palmisano
FOTOGRAFA: @ileniasugar
BOMBER: MARIELLA BURANI ( CAPO SWAPPATO)
GONNA PLISSE’ ARGENTO: ZARA
Trovo sempre incredibile come dei capi morti e sepolti nell’armadio possano ritrovare nuova vita nelle mani di un’altra persona.
E devo dire che questo bomber in questo momento è di grandissima tendenza!
Il prossimo SWAP PARTY si terrà il 10 aprile, vi metto il link di facebook:
Vi aspetto così ci potrete conoscere LIVE!!!
Ma ora passiamo ai dettagli di stile:
” Il look che Alessia oggi ci propone riprende due tendenze che rivedremo ancora in questa stagione Primavera Estate 2017 : il bomber e la gonna plissettata.
Del bomber avevo già parlato diffusamente in questo mio post “in che giacche investire…” e vi ricordo quindi brevemente che è una tipologia di giacca molto difficile da portare!
Negli anni 90 la indossavamo praticamente tutti (anche io!!) ma non sempre con risultati apprezzabili!!
Infatti questa tipologia di giacca tende ad infagottare molto la figura, per cui è adatta solo a chi ha un busto piccolo e poco seno e un punto vita ben segnato: sì perchè, l’elastico sul fondo poggia proprio lì, sul punto vita!! Le triangolo e clessidre le vedo favorite per l’uso di questo capo.
Per cui la sconsiglio a mele e triangolo invertito, in quanto andrebbe a enfatizzare qualcosa che non c’è e inoltre appesantirebbe troppo il busto!
Per le rettangolo è diverso perchè non avendo forme, il bomber le aiuta a “riempire”!
Per quanto riguarda la gonna plissettata, anche lei è vivamente consigliata per triangolo e clessidre; ma inserendo all’interno una maglia/ camicia con scollo a V morbida, da poter “sblusare” , può essere indossata anche da mele e triangolo invertito.
L’importante è che la gonna non sia eccessivamente ampia e sceglietela in tonalità scure e/o opache per utilizzare al massimo l’effetto snellente del colore! “.
Rossella oggi completerà il look con un make up davvero particolare e di grande effetto, un make up grafico steso in maniera “arabeggiante”.
IMG-20170327-WA0001
” Ragazze questo make up può risultare un pò complicato, cerchèro di spiegarvelo nella maniera più semplice possibile.
Partendo dalla base, applichiamo un primer in crema su viso e occhi.
Proseguiamo con un fondotinta liquido steso con la beauty blender, contornando il viso mettendo in risalto gli zigomi con un velo di terra compatta.
Partiamo con gli occhi: sulle palpebre ho steso un ombretto argento e con l’eyeliner in gel ho creato un contorno grafico. Con un pennellino a penna ho sfumato leggermente nella piega dell’occhio.
Partendo dalla parte interna dell’occhio ho illuminato lo sguardo creando una linea fino all’estremità dell’occhio con un eyeliner glitterato.
Matita nera e tanto mascara nero per infoltire le ciglia.
Per le labbra ho scelto di creare una sfumatura graduata partendo col disegnare il contorno labbra con una matita fuxia cercando di marcare il contorno.
Con un rosa più chiaro andiamo a creare una sfumatura verso il centro delle labbra e finiamo col dare un punto luce con un gloss.
Le più audaci ed estrose possono impreziosire il make up con degli strass!”
20170328_191216
Spero che anche questo articolo vi sia piaciuto e ringrazio le mie preziose collaborazioni che rendono possibile la pubblicazione di questi post!
Venite a trovarci al prossimo swap 😉
A presto
Valentina, Ilenia, Marisa e Rossella

Come abbinare due fantasie

Mie care Regine,

come promesso la scorsa settimana, in questo post parliamo di come fare ad abbinare due fantasie differenti all’interno dei nostri Outfit.

Fino a qualche anno fa, non ci saremmo nemmeno poste questa domanda, perché le rigide regole della moda, imponevano dei diktat molto chiari al riguardo: per esempio non si potevano abbinare fantasie grandi e piccole nello stesso Outfit.

Oggi ormai c’è la più totale e assoluta libertà di esprimersi nell’utilizzo dell’abbigliamento, anche se questo non esclude  ovviamente di mantenere un certo buon gusto.

Una delle cose più semplici è abbinare una fantasia ad un capo tinta unita: in genere si sceglie un colore di quelli presenti nella fantasia.

 

Stylehouse.com

 

Il passo successivo è quello di abbinare insieme due fantasie diverse, ma con in comune gli stessi colori.

Righe e pois ,per esempio, è un abbinamento molto usato e molto chic, a mio parere.

 

Vanilla-andvelvet.blogspot.com

 

Wendyslookbook.com

Un’ altra opzione è quella di adottare la stessa fantasia ma con dimensioni diverse.

 

Irene’s closet

La fantasia a righe è quella più facile da abbinare, tant’è che possiamo tranquillamente  considerarla come se fosse colore tinta unita, perché sta bene davvero con tutto: con il maculato, il pitonato, con una stampa floreale.

Il segreto è sempre quello di scegliere gli stessi colori nelle due fantasie, oppure basta che ci sia un colore o più colori  in comune.

 

Olivia Palermo

 

Grace Beauty

 

Eslamoda.com

 

La stampa floreale a sua volta, si sposa benissimo sia con le righe che con i pois, sia scegliendo colori in comune, ma anche abbinando una fantasia colorata ad una fantasia in bianco e nero.

 

Mod Cloth

 

Irene’s closet

 

Who What wear

 

L’ultimo step, quello più difficile e con un più alto margine di errore è quello di abbinare due fantasie che contengono al loro interno colori simili, magari in tonalità diverse dello stesso colore, ma che allo stesso tempo si amalgamano.

E’ il caso di una fantasia maculata, come questa nella foto sottostante, che contiene i colori marrone e beige, mentre il pantalone a pois contiene una tonalità color ruggine, che è una declinazione più rossastra di quello che può essere il marrone.

Spero di essermi spiegata, ma penso che le foto parlino per me.

Come spesso e volentieri vi consiglio, sperimentate, provate, osate!

 

Vanity fair

 

thepolohouse.blogspot.com

 

E una volta che ci avrete preso la mano, riuscirete ad abbinare anche tre fantasie nello stesso Outfit, l’importante è che la visione cromatica d’insieme sia coerente.

 

Elleuk.com

 

Nell’utilizzare le fantasie tenete sempre a mente di utilizzare quelle di piccola dimensione nella parte del vostro corpo che volete minimizzare, al contrario quelle grandi nella parte del corpo da valorizzare.

Se avete domande su questo argomento e sono sicura che ne avete tantissime, scrivetemi nei commenti al post e cercherò di rispondere al meglio a ciascuna di voi!

A presto mie care Regine,

Marisa

 

 

 

 

 

Outfit da Swap: Rouches mania

Mie care Regine,
il look che proponiamo oggi è molto classico e adatto per una serata formale.
Però nel suo insieme porta una nota di freschezza e di tendenza per le rouches applicate sul vestito.
E come saprete ormai le rouches sono uno dei tormentoni di questa stagione!
Se vuoi sapere gli altri MUST HAVE di questa stagione, ti consiglio di leggere questo post di Ilenia:
https://ileniasugar.com/2017/03/07/fashion-must-have-5-passe-partout-che-non-possono-mancare-nel-tuo-armadio/

Alessia ha swappato questo vestito DENNY ROSE durante l’ultimo swap party, il WONDERLAND TEA PARTY.

 

IMG_3245

IMG_3248

IMG_3252

IMG_3255

MODELLA: Alessia Palmisano
FOTOGRAFA: @ileniasugar
Per completare il look con raffinatezza abbiamo utilizzato un paio di decolletè nere e una borsa stile Chanel.
Ma le rouches le possono davvero indossare tutte senza sembrare delle ballerine spagnole?
Vi spiegherò io come fare…olè! :
“Alessia oggi indossa questo fantastico tubino bi-color, in fantasia verticale (perfetta quindi per allungare la figura e farla sembrare più snella! prendete nota…) e che ha come elemento principale e distintivo due rouches ad altezza del fondo schiena, che fanno risultare l’outfit davvero molto intrigante!
Oltre tutto le rouches sono un must have di questa stagione Primavera Estate 2017: nei negozi le ritroviamo davvero ovunque su capi come camicie, felpe, t-shirt, ma anche pantaloni!
Dobbiamo fare molta attenzione però, perchè valorizzano molto la zona in cui vengono indossate, per cui dobbiamo osservare solo dei piccoli accorgimenti per poterle indossare al meglio!
Per chi ha un busto piccolo e poco seno, sono perfette nella parte superiore del corpo, quindi via libera a camicette e felpe piene di ruches svolazzanti per triangolo e rettangolo.
Anche la clessidra e la mela con poco seno possono indossarle nello stesso modo o in alternativa scegliere un capo che abbia le ruches solo sulle maniche!
Per chi invece ha un busto importante come la triangolo invertito oppure molto seno, sconsiglio l’uso nella parte alta, ma potete indossare le ruches sui pantaloni!
Ne trovate davvero tantissimi di questi modelli sul sito di Zara!
Sono di sicuro effetto, ma consiglio di indossarli con una scarpa con il tacco alto!”
Ma a dare un valore aggiunto al look è senz’altro il make up!
Cosa ci proporrà oggi Rossella?
Le face chart che vedete in tutti questi post, sono disegnate da Rossella…quindi provate solo a immaginare come valorizzerà il vostro viso con il make up!
Se volete essere truccate da Rossella basterà solo partecipare a uno dei miei swap party!
Easy!
IMG-20170320-WA0000
” La base viso la facciamo con un fondotinta beige medium, da graduare in base all’incarnato.
Dopo aver applicato il primer occhi,  sfumiamo un ombretto in polvere opaco color panna o champagne su tutta la palpebra. Con un pennello da sfumatura prendiamo in pò di ombretto nero e lo sfumiamo solo nell’angolo esterno della palpebra, creando una sfumatura.
Con una matita occhi nera creiamo un contorno marcato e andiamo a precisare una riga sottile di eyeliner in gel o in penna.
Contorniamo e picchiettiamo il contorno occhi con un correttore, andando così a pulire ogni eccesso di nero e fissiamo il tutto con una cipria compatta.
Per le ciglia vi consiglio un mascara che separa le ciglia e le allunga.
Se siete pratiche e vi piace l’effetto potete aggiungere dei ciuffetti di ciglia finte in seta nella parte finale dell’occhio.
Effetto WOW assicurato!
Dopo aver completato gli occhi, andiamo a completare la base.
Valorizziamo gli zigomi in base alla conformità e tipologia del viso, applicando un velo di terra e finiamo con un tocco di blush rosato.
Per le labbra ho scelto un rossetto liquido matt color mattone, ma se preferite il rosso Valentino non passa mai di moda. “
Spero che anche questa settimana vi sia piaciuto il look proposto!
Se vi va aspettiamo i vostri commenti con piacere.
A presto
Valentina, Ilenia, Marisa e Rossella

Come indossare la fantasia animalier

Mie care Regine,

il post di oggi vuole essere di ispirazione per ciascuna di voi, che guardando alla stampa animalier e più in particolare alla stampa maculata, pensa che quest’ultima sia volgare oppure da signore attempate che vogliono dimostrare la loro “aggressività” e “sensualità”.

In realtà la storia della stampa animalier nasce nel lontano 1947 dall’estro del grande Christian Dior, per cui, proprio per questo, dobbiamo pensare che possono esserci moltissimi altri modi per interpretarla nella maniera corretta e senza risultare eccessive.

 

coutureallure-blogspot-com

coutureallure.blogspot-com

 

Infatti, dopo di lui, altri stilisti come Yves Saint Laurent, Roberto Cavalli e Gianni Versace, fecero di questa stampa il loro marchio distintivo, che rimase tale in tantissime collezioni a partire dagli anni Sessanta.

 

fashiongonerogue-com

fashiongonerogue.com

 

La stampa animalier si suddivide poi in diverse tipologie:

  • Maculato
  • Zebrato
  • Pitonato

In questo post, ci soffermeremo in particolare sulla stampa maculata, ma considerate che la maggior parte dei consigli che vi darò, può essere valido anche per le altre tipologie.

 

solesociety

solesociety

Devo dire che capisco i vostri dubbi, anche io in principio guardavo a questa stampa con diffidenza, ma con il passare del tempo ha cominciato a piacermi; all’inizio ho iniziato a inserirla in piccole dosi, tramite l’uso di accessori come pochette o scarpe.

 

 

Sono arrivata infine, durante questi ultimi saldi invernali, ad acquistare un capo interamente in questa fantasia.

Il segreto per fare un abbinamento corretto?

Prima di tutto, scegliete di indossare la fantasia nella parte del vostro corpo più piccola; nel mio caso, infatti, ho scelto una gonna, perché sono le gambe la mia parte del corpo da valorizzare.

Non avrei mai indossato una camicetta, in quanto, come ormai saprete, ho un seno molto prosperoso e allora sì che sarei apparsa volgare!!

 

Rimasta folgorata, da come la scelta di capi in questa fantasia, stesse rendendo il mio guardaroba più interessante, ho cominciato a proporre Outfit ispirati alle varie fantasie animalier anche sulla mia pagina di Polyvore!

 

 

Ma ora veniamo a noi: a quali colori posso abbinare capi o accessori in fantasia maculata?

Sicuramente tutti gli abbinamenti con i colori  beige, bianco, nero e marrone sono quelli su cui dobbiamo puntare se non vogliamo strafare e rimanere sul sicuro.

 

plus-google-com

plus.google.com

 

Molto indicato è anche il rosso, ma fatelo solo se vi sentite sicure di voi stesse, indossando questo colore, anche’esso molto deciso.

 

omgoutfitideas-com

omgoutfitideas.com

 

instagram-com

instagram.com

Si presta in maniera molto piacevole anche ad abbinamenti con colori pastello, come il rosa, l’azzurro e il giallo.

 

somethingnavy-com

somethingnavy.com

Poi ci sono tutti gli altri colori, tipo il blu e il verde, sui quali possiamo creare abbinamenti davvero unici e molto particolari; ma anche questa scelta ve la consiglio solo se vi sentite padrone dell’arte degli abbinamenti, in special modo se volete accostare anche una fantasia differente.

 

 

respectthesoes-blogspot-it

somethingnavy.com

 

polyvore-c0m

polyvore.com

 

L’arte di saper abbinare due fantasie diverse fra loro nello stesso Outfit è sicuramente una cosa che oggi è molto in voga, anni fa nessuno si sarebbe sognato di farlo!

Per cui ho pensato che sicuramente nel prossimo post potrei darvi tanti consigli utili per diventare padrone di questa nuova tendenza!

A presto Regine!

Marisa

 

 

 

 

 

Outfit da Swap: Come indossare una maxi maglia

Mie care Regine,
eccoci pronte a un nuovo appuntamento settimanale.
La primavera finalmente si fa sentire nell’aria, il sole inizia a scaldare la pelle e iniziamo ad abbandonare le giacche pesanti.
Se vi è capitato di fare un giro per i negozi, noterete un’esplosione di colori e fantasie floreali.
Adoro le fantasie floreali, regalano un tocco ROMANTICO e BOHEMIEN a qualsiasi look.
Proprio come questa maxi maglia indossata da Alessia.

 

IMG_3323

IMG_3332

IMG_3330

IMG_3339

IMG_3327

FOTOGRAFA: @ileniasugar.com
MAXI MAGLIA: ZARA
SCALDAMUSCOLI: CALZEDONIA
SNEAKERS: ADIDAS
Alessia ha trovato maglia e scaldamuscoli durante lo swap di Natale:
Non sai come funziona uno swap party? Clicca qui
Per questo look abbiamo utilizzato la maxi maglia come se fosse un vestito dato che la lunghezza lo permetteva.
E’ sicuramente un look sportivo da giorno, giovane e romantico per il nostro tempo libero.
Ma questo abbinamento è proprio adatto a tutte?:
“Alessia oggi indossa un look davvero indicato per la primavera! Una maxi maglia a fiori è proprio quello che ci vuole per dare un tocco di colore e di brio in queste prime giornate miti!
Oltre tutto, questo modello è indicatissimo per la sua fisicità: essendo una mela, la maglia scende morbida lungo i fianchi senza costringere la figura, mentre le gambe, punto di forza di questa fisicità, vengono valorizzate dall’orlo corto.
Questa mise, è adatta soprattutto durante il giorno, ma volendo potremmo renderla adatta per la sera con gli accessori giusti: una pochette e un tacco alto colore nude oppure in uno dei colori che riprendono la fantasia ed il gioco è fatto.
Fate attenzione perché la maxi maglia, abbinata in questo modo, non è adatta a tutte, andiamo a parlarne nel dettaglio:
questo particolare modello potrebbe essere indicato per una rettangolo, magari scegliendo anche un modello più oversize, con una spalla scesa.
Oppure, abbinando una cintura in vita, può essere riadattata per una clessidra.
Per quanto riguarda la fisicità a triangolo, questo modello però è altamente sconsigliato, perchè andrebbe a segnare troppo sui fianchi.
La soluzione?
E piuttosto che infagottarvi in un modello oversize, al contrario, io sceglierei una maxi maglia con un taglio sotto il seno, a stile impero. Occhio al tessuto, che non crei l’effetto “tendone” oppure “donna incinta”!
Sceglietela in cotone sostenuto e non dovrebbero esserci problemi.
Non è sicuramente un modello che metterà in risalto il vostro punto vita, ma se scegliete una fantasia a base scura, otterrete almeno un abbinamento che vi slanci la figura.”
Non dimentichiamoci del trucco!
Cosa avrà creato Rossella per noi oggi?
” Oggi ho creato un make up colorato, da giorno che riprende il motivo floreale della maglia.
Ho pensato di utilizzare il verde e il rosa per dare grinta e un tocco di romanticismo al beauty.
20170314_020522.jpg
Essendo un make up da giorno non vorrei appesantire troppo la base.
Ho applicato una base luminosa idratante e se il nostro incarnato ce lo permette (e l’assenza di imperfezioni 😉 ) applicherei solo un pò di blush color pesca, per un effetto bonne mine.
Per gli occhi ho utilizzato ombretti in crema, possiamo applicarli anche solo con le dita.
Comincio con l’ombretto verde smeraldo nell’angolo esterno dell’occhio e lo sfumo verso l’interno.
Proseguo con un ombretto color rosa antico nell’angolo interno dell’occhio e lo sfumo verso l’interno fino a incontrare il verde.
Sempre con il rosa vado a formare un arco verso l’esterno dell’occhio sulla palpebra fissa, che farà da contorno alla parte verde.
In questo modo andremo ad aprire lo sguardo.
Riprendo il rosa anche sotto la rima inferiore esterna.
Matita color burro sulla rima inferiore e tanto mascara per occhi da cerbiatta.
Per le labbra ho pensato a un gloss rosa o color pesca.
Se questo make up vi piacerebbe utilizzarlo anche per la sera, aggiungete una riga di eye liner per definire lo sguardo e sostituite la matita color burro con quella nera per la rima inferiore.
Per le labbra consiglio un rossetto color lampone oppure nude.
20170314_020432.jpg
Avete preso spunto ragazze?
Vi aspettiamo al prossimo swap!
Ecco qui l’evento esclusivo in programmazione:
Ad Aprile vi aspetta la versione classic dello swap 😉
A presto!
Valentina, Ilenia, Marisa e Rossella

T-Shirt gruppi rock: come abbinarle

Mie care Regine,

avete già iniziato a gironzolare per i negozi e dato uno sguardo alla novità della nuova stagione?

Se solo avete fatto un giro da Zara, vi sarete accorte che sono tornati alla ribalta in maniera prepotente gli anni ’80 e ’90!

In particolar modo sono tornate di grandissima tendenza le T shirt stampate con i nomi dei gruppi rock: dai Nirvana agli Ac/Dc, dai Guns n’roses ai Rolling Stones!

La cosa difficile, però, sarà riuscire ad abbinarle senza risultare banali!

 

Tumblr.com

 

Prima di tutto farei una premessa sulla vestibilità della T-shirt in base alle varie fisicità.

Per chi ha un busto piccolo e poco seno, quindi per voi ragazze dalla fisicità a triangolo e rettangolo, vanno benissimo le T-Shirt con scollo girocollo in colori chiari; per quanto riguarda voi ragazze con un seno più prosperoso, sia con la fisicità clessidra che quella a mela, consiglio vivamente lo scollo a V e colori scuri.

Sono più difficili da trovare, ma non è impossibile!

Inoltre consiglio alle triangolo e alle clessidre, di indossarla dentro pantaloni, jeans e gonne.

Al contrario voi ragazze dal fisico a mela o triangolo invertito di indossarla fuori.

La misura oversize è consigliata solo alla fisicità a rettangolo, per le altre consiglio T-shirt sfiancate, che seguano la naturale forma del corpo.

 

Zara

Ora veniamo agli abbinamenti: ovviamente il più semplice, con il jeans, è quello che vedo più indicato per le più giovani.

 

Aniye by

Molto femminile è invece l’abbinamento T-shirt/gonna svasata o a ruota oppure con gonna a tubo.

Possiamo abbinarla ad una gonna in tinta unita, ma anche ad una gonna fantasia, a fiori o animalier e sicuramente non passeremo inosservate!

 

Aniye By

 

Stylecaster

Oppure per riprendere lo stile Grunge, tipico degli anni ’90, possiamo indossare la T-shirt sotto una camicia in jeans oppure a quadri.

Per rendere femminile il tutto, creiamo un abbinamento con una gonna e scegliamo bene gli accessori.

 

Etsy.com

 

Guardate come può cambiare un Outfit se solo lo rendiamo sofisticato aggiungendo una bella collana di bigiotteria oppure una giacca preziosa in velluto rosso rubino!

 

Starving.com.br

 

L’abbinamento che però mi piace di più è l’utilizzo della T-shirt stampata per sdrammatizzare un completo tailleur, è davvero geniale!!

 

Theclosetheros.com

 

Se invece vi sentite delle “ragazzacce Rock”, allora abbinate la T-shirt ad un giacchino Biker e pantalone in pelle attillata!

 

Flickr.com

 

Allora, quale di questi abbinamenti vi somiglia di più? Avete anche voi un’anima rock?

Alla prossima Ragazze,

Marisa