Trend di Stagione: Il cappotto giallo

Mie care Regine,

Come promesso ha inizio la rubrica tutta da seguire: OUTFIT DA SWAP!

Finalmente è giunto il momento di svelarvi cosa vi riserverà questa nuova rubrica settimanale che ho realizzato in collaborazione con la blogger Ilenia di Life of Sugar , la nostra organizzatrice di eventi Valentina di Red Carpet Style  e la make up artist Rossella di Red Rose make up.

Come già saprete, Valentina si occupa di organizzare eventi e in occasione degli SWAP PARTY,   i capi che da mesi risiedono nel nostro armadio acquistano una nuova vita e si trasformano in un Outfit tutto nuovo che abbinato agli accessori giusti, arricchirà lo stile di una nuova proprietaria !

Da qui nasce l’idea :  vi racconteremo tramite le immagini, cosa succede ad un capo dopo essere stato Swappato !

E finiremo il look con i miei consigli  e quelli di Rossella, la beauty addict!

Oggi in particolare l’outfit sarà composto da due meravigliosi capi provenienti dall’ultimo Swap Party: un cappottino giallo, una vera chicca; super conteso tra varie ragazze all’ultimo Christmas Swap ! E dagli stivaletti neri in pelle dello stilista Carlo Pazolini, capo “Expensive” .

Abbiamo in seguito, completato l’Outfit con la borsa nera Steve Madden, Jeans neri Please e camicetta dell’ultima collezione di Zara.

 

1

Fotografa : Martina @martisassa Modella : Ilenia @ileniasugar

 

2

 

 

3

 

Ma veniamo a noi…che dire di questo outfit?:

“Ilenia ha una fisicità a clessidra, ma è molto magra, per cui le sue forme non sono poi così accentuate.

Il look che ci presenta oggi, quasi in total black, aiuta molto a snellire la figura, anche se in realtà non ne ha bisogno.

Anche lo stivale in tinta contribuisce a questa illusione ottica di allungamento.

Molto simpatica la camicia fantasia, ma è la giacca gialla che rende questo outfit vivace e unconventional, rendendolo così non banale.

Il consiglio in più: aggiungerei una cintura per chiudere la giacca, in modo così da enfatizzare il punto vita.

E’ un look adatto sia per un pomeriggio con le amiche in centro città, sia per andare all’università.

Questo look potrei consigliarlo anche a:

Fisicità a mela: con la camicia fuori e la giacca lasciata aperta lungo i fianchi;

Fisicità a rettangolo: scegliendo uno stacco di colore in più, magari con una camicia bianca;

Fisicità a triangolo: cambiando il pantalone, scegliendolo con un orlo più svasato e una scarpa decolléte con il tacco largo.”

E per finire completiamo il look con il make up ideato da Rossella:

 

4

” Ho applicato il primer sul viso e un primer cremoso sulla palpebra.

Per enfatizzare l’effetto ottico del cappotto ho utilizzato ombretti dai toni caldi, partendo dall’angolo esterno con una tonalità più scura di brown, più chiara al centro con l’arancio, creando una sfumatura graduata.

Ho ultimato con un panna sull’arcata sopraccigliare come punto luce.

Ho applicato eye liner nero in gel e mascara nero.

Per le labbra ho scelto un rossetto color rosso corallo.

Ho scolpito il viso con un leggero contouring e un fard aranciato.

Con un velo di cipria chiudiamo il make up.”

Sicuramente non passerete inosservate con un look così!

Che stile ragazze!

Spero che la nostra rubrica sia di vostro gradimento e che continuate a seguirci…ogni mercoledì ci sarà un nuovo look tutto da scoprire e da cui prendere spunto!

Seguiteci e commentate!

Vogliamo sentire i vostri pareri e consigli!

A presto

Marisa, Valentina, Ilenia e Rossella

 

Reggiseno senza spalline per seni abbondanti: è possibile trovarlo?

Mie care Regine,

qualche tempo fa scrissi un post sull’ importanza di scegliere il reggiseno adatto per noi e di quali fossero le caratteristiche di un reggiseno perfetto.

Si perché, purtroppo, non si può scegliere questo importantissimo indumento solo guardando alle caratteristiche estetiche, ma dobbiamo necessariamente fare i conti con la sua funzione fondamentale che è quella di sostenere il seno.

Valentina de Il Reggiseno era venuta in mio soccorso, in quanto avendo un seno molto prosperoso mi aveva aiutata a comprendere la mia misura corretta.

Superato lo scoglio di trovare un reggiseno che corrispondesse alla mie giuste misure di sottoseno e giroseno, mi sono ritrovata a chiedermi se Valentina potesse aiutarmi anche nella ricerca, quasi impossibile, di un reggiseno a fascia che potesse sostenere nella maniera corretta il mio seno, corrispondente ad una seconda coppa G.

E’ fondamentale, infatti, avere a propria disposizione anche un modello di questo tipo da poter utilizzare sotto maglie o abiti con le spalle scoperte o con delle trasparenze, sia in estate che in inverno.

 

 

ba40a6bc0e85f3fcc201ed48f0e5ce39

zara.com

L’anno scorso mi ero messa alla ricerca di un modello a fascia da indossare sotto l’abito da sposa.

Dopo aver scartato un modello di Intimissimi davvero troppo voluminoso e dopo aver scartato l’idea di non indossarlo proprio,  mi sono dovuta accontentare di un modello di Yamamay che poteva andare bene di coppa, ma in quanto a sostegno lasciava un po’ a desiderare.

Circa un mese fa, Valentina mi ha mandato da provare un reggiseno senza spalline color carne.

 

img-20170123-wa0001

 

img-20170123-wa0002

 

La prima impressione appena indossato è che fosse troppo stretto, anche se di coppa andava benissimo.

Ma devo ammettere che dopo diverse prove, andava sempre meglio, fino a che mi sono accorta di non sentirlo quasi più.

Sono molto felice di questo, mi sembra davvero impossibile essere riuscita finalmente a trovare un reggiseno a fascia perfetto e che vincesse contro la forza di gravità…ahahahah!!

Ma sentiamo direttamente dalle parole di Valentina, come ciò può essere possibile.

“Prima di tutto ringrazio Marisa per essere sempre disponibile a condividere le sue sensazioni e le sue esperienze utilizzando quotidianamente i reggiseni con la doppia misurazione che le ho consigliato; quella del torace e quella della coppa che contiene il seno.

Ma torniamo al perché un reggiseno senza spalline riesce a sorreggere anche i seni con misure importanti.

Tra i numerosi elementi che compongono un reggiseno è fondamentale la banda sottoseno che, oltre ad avere altre funzioni, la più importante è sostenere il peso del seno.

Quindi, se la taglia del sottoseno è giusta, nè troppo stretta da impedirci di respirare, né troppo larga che salga sulla schiena, il  vostro seno sarà sorretto per tutto il tempo senza cedere!

Così, per molte di voi, sarà finalmente possibile indossare i tanto desiderati indumenti lasciando le spalle nude.

Tutto questo dimostra quanto sia importante trovare la giusta misura di reggiseno.”

Avete capito tutto ragazze? E voi conoscete qual’è la vostra misura corretta di reggiseno?

Per qualsiasi dubbio potete trovare il calcolatore sul sito di Valentina o potete chiederle direttamente una consulenza.

Alla prossima Ragazze!

Marisa

 

Ispirazioni di Stile: Outfit a confronto

Mie care Regine,

oggi ritorna la nostra rubrica Ispirazioni di Stile! Ne avete sentito la mancanza eh?

Da quest’anno però ho deciso di diversificare gli argomenti che andremo a trattare.

Continuerò quindi a proporvi ispirazioni di outfit legati allo stile di un personaggio dello spettacolo o attrice come già fatto in passato, ma vi proporrò anche degli abbinamenti a confronto legati a fasce di prezzo (per esempio, abbinamenti al di sotto dei 50 o 100 euro) oppure abbinamenti legati ad un capo di abbigliamento specifico ma riproposto per normo- taglie e taglie morbide.

E’ proprio quest’ultima idea che svilupperò nel post di oggi: ho preso infatti ispirazione da un capo che ogni donna romantica dovrebbe avere nel proprio armadio, l’abito in pizzo.

L’abito in pizzo nero, ma anche colorato, è molto versatile e si presta a numerosi abbinamenti; con una scarpa dal tacco alto e un blazer è il massimo dell’eleganza, mentre con uno stivale basso e un cardigan morbido e caldo in lana può essere indossato tutti i giorni con assoluta semplicità.

Per voi ragazze normo-taglie ho scelto un abito che gioca molto sulle trasparenze, ma che trovo fantastico per questa fantasia a fiori rossi abbinato ad un maxi-cardigan in lana lavorato a spina di pesce; per gli accessori ho pensato ad una scarpa metallizzata e ad una borsa dalla forma geometrica, ma sono i guantini in pelle a dare un tocco rock a tutto l’outfit.

Se cliccate sotto la foto verrete ricondotte alla mia pagina di Polyvore dove troverete tutti gli abbinamenti da me creati con i relativi marchi di abbigliamento.

 

Per voi ragazze Curvy ho pensato ad un abitino nero corto, dalla forma morbida, abbinato ad un bellissimo cappotto a fantasia pied de poule; visto il gioco di bianco e nero, per gli accessori ho pensato al colore rosso, in velluto per la scarpa e in lana per il cappello a tesa larga che ci conferirà un’aria da diva del cinema! Borsa metallizzata per creare contrasto e il gioco è fatto.

 

Spero che questa variazione della rubrica Ispirazioni di stile vi sia piaciuta; colgo l’occasione per informarvi che dalla prossime settimane partirà una nuova rubrica in collaborazione con mia sorella Valentina di Red Carpet event & Style.

Sarà una rubrica davvero innovativa dove in un unico articolo si parlerà di abbinamenti moda, Swap party e Make up. Siete curiose vero?

Continuate a seguirmi e non perdetevi questa bellissima novità!

A presto!

Marisa

 

Cappello: Come sceglierlo in base alla forma del viso

Mie care Regine,

Buon 2017! Come state? Avete passato delle buone vacanze natalizie? Spero proprio di si!

Io ho fatto una pausa dal Blog ma comunque non mi sono fermata; ho approfittato di questi giorni per studiare e nel frattempo mi sono iscritta al corso sulle nuove tendenze Primavera Estate 2017 all’ Academy di Carla Gozzi, così come già anticipato nell’ultimo post di mia sorella Valentina.

Per il primo post dell’anno ho pensato di scrivere  qualcosa riguardo ad un accessorio che anche io da poco ho scoperto e ho iniziato ad utilizzare: il cappello.

So già che state pensando al fatto che non l’avete mai usato, che vi sentite buffe e che proprio non fa per voi! La pensavo così anche io, ma poi la cervicale e la vecchiaia hanno avuto la meglio e mi sono dovuta attrezzare contro l’umidità!

Per cui mi sono documentata ed ho scelto sul sito di Diffusione Tessile un modello che ho capito potesse essere adatto a me: una bellissima cloche che adoro e che ormai è diventata un accessorio per me inseparabile!

A parte il fatto che il cappello è un accessorio che regala sempre molta personalità per cui non abbiate paura e continuate a leggere perché ora vi spiegherò come scegliere il modello più adatto a voi.

Prima di tutto dobbiamo andare di fronte allo specchio e scrutare con attenzione il nostro viso: qual’è la sua forma?

Se il tuo mento è tondeggiante, hai le guance piene e l’attaccatura dei capelli risulta circolare probabilmente hai il viso rotondo.

Se invece hai una fronte alta e la linea della mascella è corta e sfuggente allora la forma del tuo viso è allungata.

Se invece guardandoti allo specchio noti che la larghezza del tuo viso è quasi uguale alla sua lunghezza e hai il mento molto pronunciato, allora hai il viso quadrato.

Viso Rotondo:

Il cappello più adatto a questa forma del viso è sicuramente un modello che con la sua asimmetria e particolarità ne smorzi un po’ la rotondità: perfetti quindi i modelli tipo basco oppure le cuffie in lana oversize che scendono da un lato.

 

 

 

 

Viso Allungato:

Con questa forma del viso è importante bilanciare la sua lunghezza con la larghezza della falda del cappello, quindi, pollice in alto per tutti i modelli a tesa larga.

 

 

 

 

Viso quadrato:

Infine, il modello perfetto per un viso quadrato è quello che ci aiuta ad ammorbidirne le linee e che ci aiuti a smussare il mento: perfetto quindi i modelli a cloche.

 

 

 

 

Il consiglio migliore che in ogni caso posso darvi è quello di provare e provare fino a che non trovate il modello che proprio vi calza a pennello! Vedrete che dopo non potrete più farne a meno!

Il cappello, inoltre, può essere utilizzato come tecnica di camouflage, come dicevo in un post di qualche tempo fa; infatti l’uso del cappello distoglie l’attenzione da un naso particolarmente pronunciato oppure da un fianco largo…pensateci!

E poi, sono da poco iniziati i saldi e quindi ora potrete trovare davvero tantissimi modelli a prezzi più vantaggiosi e quindi potreste anche acquistarne più di un uno da abbinare magari ai diversi capi spalla che indossate abitualmente.

In questo momento si fanno ottimi affari sul sito di Diffusione Tessile: pensate che potete cavarvela con circa 15,00 euro per cappello in lana tipo cloche e con 18,00 euro per un modello a tesa larga. Assolutamente alla portata di tutte!

Detto questo vi saluto e spero che questo post di inizio anno vi sia piaciuto!

Chiudo con un’informazione di servizio: il 28 Gennaio 2017 sarò presente allo Swap Party organizzato come sempre in collaborazione con Red Carpet event & Style presso Ghirba – Biosteria della Gabella.

E’ il primo Swap party dell’anno e siamo davvero cariche ed emozionate! Vi aspettiamo numerose!

A presto Ragazze!

Marisa