Rock Your Style

Buongiorno Regine,

pronte a “rockeggiare”?

Sì perchè dalle mitiche rock band degli anni ’80 si inserisce nel mondo della moda il mood del rock.

foto 1

Se come me amate questo stile allora nel vostro guardaroba non mancheranno i leggins, i jeans, il chiodo in pelle e gli anfibi.

Se vi è capitato di vedere in pieno inverno una ragazza con il chiodo, quella ero io!

MAI SENZA! Eccolo qui con i miei mitici guanti borchiati.

foto 2

Vi siete mai chieste come essere una bad girl con stile?

Ecco alcuni consigli utili per avere sempre uno stile rock perfetto!

I classici colori del rock sono il black&white.

foto 3

I tessuti invece variano dal lurex, al jeans, al pizzo e ovviamente la pelle.

Le t-shirt la fanno molto da padrone in questo stile, sopratutto quelle stampate.

Io preferisco sempre optare per una semplice t-shirt bianca, che con gli accessori giusti fa risaltare il look.

Nel rock style potete sbizzarrirvi con gli accessori…si a un mix di bracciali o collane con borchie o teschi. Come sempre, non esagerate, se non volete somigliare a 50 Cent!

foto 4

Per completare al meglio il look, non rinuncio mai a uno smokey eyes nero come make up…ideale per sentirsi sexy e misteriose.

Il rock essendo uno stile molto versatile si può mixare con altri, ideale per chi non ama particolarmente questo look.

I mood che preferisco abbinare al rock sono: flower, bon ton, grunge, gipsy boho chic e street style!

foto 5

foto 6

foto 7

Mixate con buon gusto e il gioco è fatto!

Se avete bisogno di qualche consiglio su come abbinare al meglio questo stile,  io e Marisa siamo a vostra disposizione.

Come sempre chiudo l’articolo con un abito favoloso di Anthony Vaccarello indossato da Gisele Bunchen al Met Gala 2013.

foto 8

Sempre favolosa!!!

E ricordate: “Preferisco essere odiato per ciò che sono, piuttosto che essere amato per ciò che non sono.”  (Kurt Cobain)

A presto Regine!

Valentina

Armocromia e la Teoria delle Quattro Stagioni

Mie care Regine,

oggi parliamo di un argomento secondo me molto affascinante: l’Armocromia e la Teoria delle Quattro Stagioni.

In questo post di oggi cercherò di spiegarvi di cosa si tratta , facendo esempi molto semplici , anche se in realtà l’argomento è molto ampio.

Tramite le regole dell’ Armocromia riuscirete infatti a capire quali sono i colori maggiormente donanti e che vi fanno risaltare al meglio, sulla base del colore del vostro incarnato, dei capelli e degli occhi.

Quante volte infatti vi è capitato di vedervi pallide e con l’incarnato grigiastro? Probabilmente avevate indossato un colore vicino al viso che assolutamente non era adatto a voi.

Si perché è importantissimo imparare quali sono i vostri colori donanti, è una cosa che può fare davvero la differenza; tant’è che il vostro viso e i vostri occhi possono acquistare luminosità e farvi apparire più radiose, le rughe possono essere meno evidenti e potete anche permettervi di truccarvi meno.

Come si fa quindi a capire quali sono i vostri colori donanti?

Prima di tutto dobbiamo cercare di capire se il sottotono della vostra pelle è caldo o freddo.

Per fare ciò provate ad esaminare le vene del vostro polso: se il colore è tendente al blu, il vostro incarnato ha sottotono freddo, mentre se il colore è tendente al verde, il vostro incarnato ha sottotono caldo.

Se sono sia blu che verdi, allora il vostro tono sarà neutro per cui starete bene con i colori di entrambi i sottotoni.

Ovviamente questa teoria non è scientificamente infallibile, ma può darci una prima indicazione.

Se volete un ulteriore conferma provate a pensare con quale tipo di metallo prediligete i vostri accessori o gioielli. Oro o argento?

Se prediligete l’oro e vi sentite più valorizzate da questo metallo, probabilmente il vostro sottotono è caldo. Al contrario, se vi sentite più a vostro agio con l’ argento, probabilmente il vostro sottotono è freddo.

20151107_122412

La maniera più efficace però per capire il vostro sottotono è iniziare a fare delle prove con i vari capi presenti nel vostro armadio.

Mettetevi di fronte allo specchio, struccate, possibilmente con una cuffia bianca a coprire i capelli e cercate di essere sotto una fonte di luce naturale; a questo punto iniziate a mettere vicino al vostro viso alcuni capi presenti nel vostro armadio.

Cercate di capire che effetto fa il colore di questi capi su di voi. Vi si illuminano gli occhi? O al contrario vi fanno apparire più vecchie? Fate questo esercizio possibilmente insieme ad un’amica o una sorella, in modo da avere anche un giudizio imparziale.

Il mio consiglio è quello di provare con varie tonalità dello stesso colore. Vi dona di più il rosso rubino, il rosso ruggine o il rosso corallo?

Ovviamente i colori con più carica di giallo, tipo il rosso corallo, sono l’ideale per chi ha un sottotono caldo. Mentre al contrario, quelli carichi di blu, quindi in questo caso il rosso rubino, sono l’ideale per chi ha il sottotono freddo.

Non siete ancora sicure? Parliamo allora della Teoria delle Quattro Stagioni.

Questa Teoria, che è quella che ti insegnano all’Accademy di Carla Gozzi, suddivide le donne in quattro categorie in base al colore dell’incarnato, degli occhi e dei capelli.

Questa suddivisione in realtà funziona solo per le donne europee e oltre alle quattro categorie di cui vi parlavo prima ha altre sottocategorie, ma oggi non vogliamo complicare le cose.

Le quattro categorie sono:

  • Donna Inverno e Donna Estate (sottotono freddo)
  • Donna Primavera e Donna Autunno (sottotono caldo)

Vediamole insieme nel dettaglio.

Donna Inverno:

Questa tipologia presenta una carnagione che va dall’avorio alla variante olivastra. I capelli sono di colore castano scuro o neri, con riflessi tendenti al cenere. Gli occhi possono essere marrone scuro, neri, nocciola, grigio/verdi o blu/ verdi e di colore intenso, senza sfumature.

download                 download (1)

images (1)

download (2)

I colori donanti per la donna Inverno, sono colori freddi, intensi e sontuosi, come quelli riportati in questa palette.

shopmyclosetboutique.com

 

Donna Estate:

Questa tipologia presenta una carnagione che va dal rosato all’avorio, tendente al beige. I capelli possono essere biondo cenere, castani con colpi di sole, platino o castano medio. Gli occhi possono essere grigio/celesti, grigio/verdi o nocciola, sempre in tonalità intense.

download (2)

download (1)

download (3)

download

I colori donanti della donna Estate sono colori freddi ma dalle pacate sfumature pastello, come questi riportati nella palette sottostante.

summer

Donna Autunno:

La Donna Autunno presenta una carnagione che va dall’avorio al pesca. I capelli possono essere di colore castano con effetto caramello, color rame, castano scuro, mogano, biondo dorato. Gli occhi possono essere di colore verde, nocciola, topazio o castano scuro con delle screziature/pagliette dorate.

download

download (1)

download (2)

download (4)

I colori donanti della Donna Autunno sono proprio quelli che richiamano i toni autunnali, caldi e corposi.

autunno (2)

Donna Primavera:

La Donna Primavera presenta una carnagione che va dall’avorio al pesca. I capelli possono essere di colore biondo grano, color rame, rosso deciso o castano. Gli occhi possono essere di colore verde, nocciola, topazio o azzurro, anche qui saranno presenti delle screziature/pagliuzze dorate.

download (2)

download (3)

download (5)

download (4)

I colori donanti della Donna Primavera sono colori leggeri, chiari, trasparenti e luminosi.

estate (2)

Se avete individuato la vostra categoria…molto bene! Ricordate solo che se vi piace alla follia un colore ma non è nella lista dei vostri colori donanti, potete usarlo nella parte inferiore del corpo o negli accessori.

E se invece avete l’armadio pieno di maglioni di un colore che è non è il vostro, vi consiglio di indossare una sciarpa o un foulard di un colore che invece vi dona, in modo da smorzarne l’effetto.

Dai prossimi acquisti però sapete che non potete sbagliare!

Se avete ancora dei dubbi e non riuscite a capire a quale categoria appartenete, potete sempre rivolgervi a me per una consulenza personalizzata, oppure potete anche mandare una foto al mio indirizzo mail:  marisa.dangelo.80@gmail.com.

In alternativa potete partecipare ai corsi che si terranno a Marzo a Casa Main, dove farò l’Analisi dei colori donanti a ciascuna delle partecipanti.

Se siete interessate ad iscrivervi trovate tutte le informazioni cliccando qui.

A presto Regine!

Marisa

Foto: Pinterest

 

Marzo 2016: Nuovi corsi di formazione a Casa Maìn

Mie care Regine,

è con grande gioia che vi annuncio che nel mese di Marzo 2016, e più precisamente il 5 e 12 Marzo, terrò nuovamente dei corsi a Casa Maìn.

Questa volta abbiamo organizzato i corsi in maniera diversa.

Prima di tutto si terranno di sabato pomeriggio e non più di mattina.

E abbiamo organizzato il tutto in modo da condensare tutto quello che c’è da sapere in due giornate anziché tre, dalle ore 15 alle 18.00.

I contenuti del corso rimangono invariati e con la quota di euro 50,00 riuscirete a frequentare entrambe le giornate.

Quello che potrete ottenere da una normale consulenza personalizzata, potrete ottenerlo frequentando questo corso, in quanto verranno rilasciate al termine di ogni giornata delle schede personalizzate che potrete portare a casa con voi e che indicheranno tutte le caratteristiche dei capi maggiormente donanti e dei colori che più fanno al caso vostro.

12694978_616810505149587_7991212874890059370_o

Per iscrivervi potete rivolgervi direttamente al Ciofs, che è l’ente che organizza i corsi, ma in alternativa potete rivolgervi anche alla sottoscritta, per cui mandatemi una mail a marisa.dangelo.80@gmail.com o compilate il form di contatto che trovate in fondo a questo articolo.

Vi aspetto numerose a Casa Main!

A presto!

Marisa

Rosso di Sera…Buon Valentino si spera

 

Ciao Regine,

vi state chiedendo cosa poter indossare a San Valentino per far stramazzare al suolo il vostro uomo?

Con questo articolo vi spingerò a OSARE!

Si perché non c’è niente di meglio e occasione migliore per sfoggiare un vestito ROSSO! E vedrete che il vostro uomo scalpiterà come un toro inferocito!

Da sempre il rosso è il colore dell’amore e della passione, e infatti, proprio dall’amore per il rosso, che Valentino durante una vacanza a Barcellona inventò il suo favoloso “ROSSO VALENTINO”.

Chi non ha mai desiderato indossare un suo abito?

foto

 

foto 2

 

Non importa che tu sia bionda, mora o castana perché il rosso è un colore molto versatile e dona praticamente a tutte, tanto da farlo ribattezzare come il nuovo nero.

 

foto 3

Se non volete strafare, dato che già il colore dell’abito è impegnativo, potete abbinarlo con scarpe e accessori neri o color nude.

 

foto 4

 

Abbinamenti possibili sono anche con il color argento oppure oro,  così potete stare tranquille di non aver esagerato!

Ma io sono qui per ESAGERARE!!!!!

Fate largo alla fantasia e osate, osate e osate!

Vorrei proporvi di abbinare il vestito rosso con scarpa e accessori a contrasto!

I miei preferiti sono il turchese, blu elettrico, fucsia e viola!

foto 5

 

foto 6

foto 7

 

foto 8

Che ne pensate di questi accostamenti? Non sono favolosi?

Spero di esservi stata utile nello scegliere un outfit da mozzare il fiato per San Valentino e vi lascio con un favoloso vestito di Azzedine Alaia indossato da Rihanna ai Grammy Award 2013.

 

foto 9

Che dire?  Sono commossa!!!!!!

E se volete dei consigli di stile, vi consiglio di leggere Cosa indossare per San Valentino, scritto da mia sorella Marisa.

Ciao Regine, a presto e buon San Valentino!

kiss kiss

Valentina

 

Foto : Pinterest

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cosa indossare a San Valentino

Mie care Regine,

con questo mio post di oggi vorrei darvi qualche consiglio per scegliere al meglio l’outfit da indossare per il giorno di San Valentino.

Ma sinceramente tutte queste regole che vi elencherò saranno applicabili ogni volta avrete un Primo appuntamento galante con il vostro “Lui”.

Prima di tutto, visto che è una situazione in cui dobbiamo fare immediatamente una buona impressione, dobbiamo scegliere qualcosa nel nostro armadio che ci faccia sentire belle, che sappiamo donarci alla perfezione e che  valorizzi la nostra figura.

Questo perché l’outfit giusto ci farà immediatamente acquistare fiducia in noi stesse e ci farà sentire anche a nostro agio.

 

vivaluxury.blogspot.fr

vivaluxury.blogspot.fr

 

Quindi abbandonate l’idea di indossare qualcosa di troppo attillato o  magari troppo a vita bassa. Questo perché è probabile che nel momento in cui ci metteremo a sedere, un outfit scomodo potrà farci apparire goffe e impacciate.

E poi ricordate che in una serata come quella di San Valentino, la vostra attenzione deve rivolgersi al vostro uomo e non deve essere disturbata da un abbigliamento scomodo che dovete aggiustare o sistemare ogni cinque secondi.

 

outfit 4

Pinterest

Così come penso che sia assolutamente di cattivo gusto indossare abiti troppo scollati o troppo corti. E’ vero che vogliamo risultare seducenti, ma se la parte della Femme fatale non fa per voi, sarà meglio non mostrare un’immagine che non vi appartiene e non vi rappresenta.

Essere se stesse paga sempre, ricordatelo!

 

mai spy

mai spy

Per cui dosate la seduzione in maniera oculata: se decidete di indossare la mini, abbinate una maglia morbida con uno scollo non pronunciato.

Mentre se optate per una bella scollatura perché avete un bel decolleté da mettere in mostra, optate per un paio di pantaloni o una gonna al ginocchio.

Un altro dilemma che sicuramente vi tormenterà sarà: scarpe con il tacco si o no?

Il mio consiglio è sempre quello di scegliere quello che vi fa sentire a vostro agio, per cui, indossate tacchi vertiginosi solo se ne siete padrone.

Non c’è nulla di più brutto di vedere una ragazza titubante mentre cammina su un tacco 12!

E con l’outfit giusto anche la ballerina può essere adatta ad una serata galante.

 

outfit 3

Outfitmania

Infine, mi raccomando, cercate di capire in anticipo dove vi recherete per l’appuntamento, in modo da capire se è necessario mettersi in ghingheri.

Non è il massimo presentarsi su tacchi vertiginosi e in tubino nero se poi il vostro accompagnatore  vi porta ad un concerto di musica rock!!

 

outfit 2

Spero di aver sciolto tutti i vostri dubbi e che la vostra serata di San Valentino sia un successo!

A presto Ragazze!

Marisa

Come indossare la cintura

Mie care Regine,

oggi parliamo di un accessorio assolutamente necessario all’interno dell’armadio di ogni donna: la cintura.

E non intendo che la cintura sia necessaria solo perché ci aiuta a  “tenere su” i pantaloni, ma perché  tramite il suo corretto utilizzo può far cambiare volto a qualsiasi outfit  e può aiutare a valorizzare le nostre forme.

Ma dobbiamo fare attenzione, perché è un attimo ottenere l’effetto contrario se non la utilizziamo a dovere.

Vediamo quindi quali sono le regole fondamentali per ottenere un risultato perfetto!

Per quanto riguarda l’utilizzo dei colori, va bene sceglierla tono su tono in base al colore del nostro outfit, così come va benissimo utilizzarla con un colore in contrasto.

elle.com

elle.com

 

lolobu.com

lolobu.com

Con un outfit mono cromatico, invece, è importate sì il contrasto di colore, ma potete scegliere anche un modello un po’ più elaborato.

kourtney rice

kourtney rice

E ora iniziamo a parlare di dimensioni e abbinamenti in base alla nostra fisicità, che è l’aspetto più importante e delicato.

Per quanto riguarda il tessuto, più questo sarà sottile, più di conseguenza anche la cintura in abbinamento lo sarà. Mentre con tessuti tipo la lana grossa, sarà meglio optare per cinture di grosse dimensioni.

roress

roress

 

h & M

H & M

Per voi ragazze dalla fisicità a triangolo, la cintura sarà usata per valorizzare un punto vita già segnato, ed è quindi meglio scegliere un modello sottile.

lolobu.com 3

lolobu.com

ruche

ruche

Un modello sottile è perfetto anche per chi è bassa di statura, in quanto aiuta a non appesantire la figura.

Per la donna dalla fisicità a clessidra, è perfetto sia il modello sottile, ma anche un modello più largo, può regalare una figura ancora più sinuosa.

Mi raccomando però, la seconda opzione solo se si è anche alte di statura!

fashionising.com

fashionising.com

Per chi invece ha una fisicità a rettangolo, per cui con pochissime forme, il modello perfetto può essere quello da portare sui fianchi, visto che il punto vita è praticamente assente.

Anche la donna triangolo invertito e la fisicità di una mela magra possono trarre giovamento dal portare una cintura sui fianchi: la prima perché in questo modo riesce a bilanciare le spalle più larghe, la seconda perché così distoglie l’attenzione da quello che può essere un seno abbondante.

indulgy.com

indulgy.com

 

lescomposates.com

lescomposates.com

La triangolo invertito può indossare anche una cintura sotto il seno per valorizzarsi nella maniera migliore. L’importante è non posizionarla sul punto vita.

chicwish

chicwish

E voi ragazze dalla fisicità a mela? Voi siete quelle che dovrete stare più attente, proprio perché la zona punto vita è per voi il vostro tallone d’Achille!

Il mio consiglio è quello di indossare una cintura abbastanza larga abbinata ad un capo che scenda morbido, ma posizionata un po’ più in alto del punto vita, praticamente sulle costole. In questo modo creerete l’illusione di un punto vita che non c’è.

farben reich

farben reich

Un ulteriore consiglio che mi sento di darvi è di fare attenzione a non stringere troppo la cintura , perché è un attimo ottenere l’orrendo effetto “rotolino”!! Usate come sempre il buonsenso, se vedete qualcosa che “stra-borda”, forse c’è qualcosa che non va!!

Queste sono le regole base per non sbagliarsi e con un po’ di fantasia scoprirete che potete indossare la cintura davvero con qualsiasi tipologia di capo, dal tubino, al maglione al cardigan.

Il segreto sta nel capire che con una cintura andate sicuramente a creare del volume, per cui se la indossate abbinata ad un capo “oversize” , fa al caso vostro se siete delle donne rettangolo o mele magre.

Per tutte le altre forme consiglierei di scegliere tessuti più sottili e morbidi.

be daze live

be daze live

 

lolobu.com 2

lolobu.com 2

 

style bistro

style bistro

Vi ho fatto venire un po’ di curiosità e non vedete l’ora di andare a provare la cintura che fa al caso vostro?

Alla prossima Regine e per qualsiasi altra curiosità scrivete pure nei commenti o in privato a marisa.dangelo.80@gmail.com

A presto!

Marisa