Analisi del Guardaroba

Mie care Regine,

eccomi qui! Non preoccupatevi, non vi abbandono!

E’ che ho un sacco di cose per le mani negli ultimi tempi e tante novità che presto mi vedranno protagonista….e il tempo è sempre tiranno! ahimè!

Oggi vi mostro una cosa molto simpatica, cioè come si svolge il servizio di analisi del guardaroba che propongo come una delle attività di consulenza.

Sono stata qualche settimana fa a casa di una cliente, la quale aveva bisogno di una veloce analisi della figura e  voleva capire se i capi presenti nel suo guardaroba fossero in linea con la sua forma del corpo.

La ragazza in questione, dopo aver risposto ad alcune mie domande e dopo un’attenta analisi, è risultata essere una forma clessidra.

Potete dare un’occhiata come sempre alla mia nuova pagina sulle Forme del corpo.

Dopo di che, abbiamo provveduto a svuotare l’armadio di tutto il suo contenuto, appoggiando i capi sul letto. Purtroppo non c’era molto spazio e ci siamo dovute un po’ arrangiare.

20151012_181239

 

20151012_181253

 

IMG-20151012-WA0005

Dopo di che, abbiamo esaminato ogni capo uno ad uno, valutando se fosse più o meno adatto alla forma clessidra. Ma non solo, nell’intera valutazione del guardaroba in genere si consiglia anche di liberarsi di capi usurati, danneggiati o macchiati. Questo per arrivare ad un guardaroba il più funzionale possibile e interamente utilizzabile.

L’analisi viene portata avanti esaminando una tipologia di capo per volta, per cui prima le maglie, poi le giacche, i pantaloni, le gonne e così via.

Abbiamo accantonato in un mucchio a parte i capi che di volta in volta risultavano inadatti, pronti ad essere regalati ad amici e parenti.

Per esempio la giacca nella foto sottostante risultava troppo infagottante in quanto a doppio petto e con una fantasia a quadri che non è proprio la più adatta al busto di una donna clessidra.

20151012_182515

La donna clessidra deve  prediligere invece giacche in colori scuri monopetto e possibilmente con l’orlo non oltre la vita.

Abbiamo salvato invece questa giacca blu elettrico che risultava infatti assolutamente più adatta.

20151012_182612

Per quanto riguarda le maglie abbiamo accantonato tutti i modelli molto larghi e che cadevano dritti lungo il busto perché non valorizzavano affatto il punto vita della clessidra che in genere è molto segnato, proprio come nell’occasione della mia cliente.

Abbiamo salvato invece i modelli che potevano essere portati con una cintura a segnare il punto vita, come per esempio questo modello.

20151012_181323

Dopo di che abbiamo passato in rassegna gonne e pantaloni, promuovendo a pieni voti le gonne con elastico in vita e i pantaloni leggermente svasati in fondo.

20151012_183158

Durante la scelta dei capi ho inoltre dato informazioni alla mia cliente in merito ad alcuni accorgimenti e tecniche di camouflage da adottare per sgonfiare nel suo caso un busto generoso e un braccio un po’ paffuto.

Prediligere i colori scuri, evitare il collo lupetto o  girocollo e scegliere una manica a tre quarti o un giromanica alto. Sono tutti trucchetti che possono fare la differenza.

La mia cliente non aveva bisogno di aiuto sugli abbinamenti ma mi ha chiesto di stilare una shopping list di capi mancanti nel suo guardaroba per completare al meglio il lavoro finito.

IMG-20151012-WA0001

 

IMG-20151012-WA0011

Pertanto le ho consigliato l’acquisto di diverse camicie, di un bel pantalone nero e possibilmente di una gonna a tubo, visto che la maggior parte delle gonne erano svasate.

Sono rimasta sulla scelta di capi classici perché sono quelli di cui non ci stancheremo mai e che se acquistiamo di buona qualità possono diventare un buonissimo investimento.

Spero con questo post di avervi fatto capire che i servizi di consulenza così come sono proposti sono altamente personalizzabili in base alle vostre esigenze, per cui non esitate a contattarmi!

A presto Regine!

 

 

 

 

Nella botte piccola c’è il vino buono

Mie care Regine,

Rieccomi tra voi, scusate se la scorsa settimana non sono stata molto presente sul blog, ma la mia avventura al fianco di Casa Maìn e i corsi che stiamo tenendo con così tanta passione ed energia, mi stanno assorbendo più tempo del previsto.

Ma devo dire che mi sto divertendo molto, non avevo mai considerato l’idea di tenere dei corsi, mi sono sempre orientata sulla consulenza personalizzata. Questo nuovo cammino invece si sta rivelando più affascinante del previsto e mi ha molto stupito.

In ogni caso, veniamo a noi…

E’ un po’ che volevo scrivere questo post perché è un argomento che mi tocca molto da vicino e sono sicura anche molte di voi.

Sono alta un metro e cinquantacinque centimetri e nella mia vita di battutaccie sull’altezza ne ho sentite parecchie, così come i nomignoli più disparati.

Detto questo, non mi sono mai fatta un cruccio della mia altezza sostenendo sempre che “nella botte piccola c’è il vino buono” , ma ogni tanto capita di ascoltare le lamentele di amiche e conoscenti che non si sa cosa darebbero per qualche centimetro in più.

Da qui l’idea di scrivere un post su come vestirsi e i trucchi principali che possiamo adottare per sembrare più alte.

Non immaginate davvero quanti escamotage possiamo adottare noi ragazze mignon per conquistare l’illusione di qualche centimetro in più, escludendo ovviamente l’uso di un tacco 14!!!

Prima di tutto un look monocromatico può esserci di grande aiuto, e non parlo solo di vestirsi tutte di nero…

outfit monocolore

Ovviamente questo trucchetto può non essere molto efficace per le donne dalla forma a rettangolo, per cui i contrasti di colore sono molto importanti per movimentare la figura. Ma per tutte le altre forme questa tecnica è l’ideale.

Un altro metodo efficace è puntare su un punto vita alto. Per cui ok a tagli a stile impero e pantaloni e gonne a vita alta.

taglio impero

vita alta

Il taglio a stile impero va benissimo come metodo per le donne a mela e a triangolo invertito. La vita alta è l’ideale per donna  a triangolo, rettangolo e clessidra.

Per continuare con le illusioni ottiche, provate nell’indossare gonna, calza e scarpa dello stesso colore. Anche qui il risultato è garantito per tutte le forme di donna.

gonna calze e scarpe stesso colore

Per passare alle fantasie, le stampe verticali sono da preferirsi.

2c41fec2f9438ae5a644a662446c3f9c

Così come tutti i metodi che vanno a verticalizzare la figura in generale. Come lo scollo a V e l’utilizzo di collane lunghe.

scollo a V

collane lunghe

Un consiglio importantissimo che mi sento di darvi inoltre è quello di evitare qualsiasi orlo che possa tagliare la figura fra metà coscia e la caviglia. Quindi no assolutamente a gonne longuette , a stivaletti a metà gamba o a scarpe con il cinturino alla caviglia.

ef8d48fe1465e8315e2a71158290b1a1

 

69bd7158a2437e5af56de54df728b2ed

Quindi, rimanendo sempre in tema gonne, sceglietele con una lunghezza a metà coscia. Questo metodo è fattibile però se avete gambe snelle e comunque se non volete risultare troppo provocanti potete scegliere di indossarla con scarpe basse. Occhio sempre alle scarpe con cinturino alla caviglia, meglio un paio di ballerine.

bb6fbe57ba5944978728b59f66cd3ad2

Anche l’uso degli accessori può venirvi in aiuto. Scegliete una borsa di piccola o media dimensione.

25ded99c852453980a649322d2f96c4d

E se invece siete temerarie e volete darci un taglio, scegliete un look dai capelli corti!

1dd79d51fdf143d54aeadc13e81540fb

 

Ovviamente non dovete utilizzare queste tecniche contemporaneamente, potete al massimo utilizzarne una o due per volta.

Ma otterrete sicuramente il risultato sperato.

Alla prossima Regine e mi raccomando, vogliatevi bene sempre!

 

 

Fonte delle foto : Pinterest

Novità in arrivo…

Mie care Regine,

vi scrivo questo post velocissimo per aggiornarvi sulle ultime novità.

La prima è che il corso del 4 Ottobre intitolato Ma come mi vesto? ha avuto molto successo, al di sopra di ogni aspettativa direi…

Abbiamo stilato un calendario con altre tre date per altrettanti corsi molto interessanti, sempre tenuti dalla sottoscritta e sempre in collaborazione con Ciofs e Casa Maìn.

Ecco qui la locandina:

12079331_1000880903267925_3904791941865616789_n

L’altra novità è che da oggi sul blog troverete una nuova pagina con elencate le caratteristiche delle forme del corpo.

Visto che è capitato di parlarne in alcuni articoli e visto che la lezione del 4 Ottobre era incentrata su questo argomento, ho pensato fosse utile avere una pagina di facile consultazione e sempre disponibile.

A presto mie Regine!

Altre novità in arrivo!